L’attrice Euridice Axen sarà la dama del Palio.

A San Gemini si torna, come per magìa, indietro nel tempo con la Giostra dell’Arme. Da sabato prossimo al 9 ottobre il borgo ospiterà la 43esima edizione della rassegna. Il clou sarà il corteo storico dell’8 ottobre.
Quest’anno, tra le novità, come dama del Palio é stata scelta l’attrice Euridice Axen. Domenica 9 ottobre, per il gran finale, si terrà la disputa della Giostra dell’Arme, torneo cavalleresco in cui si sfideranno i cavalieri di Rocca e Piazza per aggiudicarsi l’ambito Palio. Il tema scelto per questa edizione è “Magìe e superstizioni nel Medioevo”. Per l’occasione verranno portati in scena in piazza suggestivi spettacoli medievali, concerti, rappresentazioni teatrali e conferenze. Spazio anche all’arte e alle esposizioni. Quest’anno la tradizionale mostra d’arte sarà dedicata all’opera di Enzo Rossi “Dal neocubismo all’istituto per l’arte sacra”. L’esposizione è realizzata in collaborazione con il Comune di Perugia e ha il patrocinio del Ministero dei beni culturali e del turismo. Da ricordare che le ultime due edizioni sono state dedicate a due grandi artisti: Gerardo Dottori e Leoncillo. Protagonista anche di questa edizione la musica. Tra i vari appuntamenti spicca il concerto per clarinetto e pianoforte con Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’orchestra dell’accademia nazionale di Santa Cecilia, e Désirée Scuccuglia, pianista ai master di alto perfezionamento dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia. Per gli amanti del buon mangiare da sabato, per tutte giornate della Giostra dell’Arme, dalle 19,30 saranno aperte le “Taberne rionali” in cui si potranno gustare i piatti tipici del territorio. Il programma del primo giorno della rassegna, sabato, è assai ricco. Alle 16 piazza San Francesco ospiterà la presentazione del progetto dal titolo “San Gemini paese cardioprotetto”; seguirà alle 17,30 la lettura del bando dell’inizio dei festeggiamenti. Alle 18 al museo dell’opera si terrà l’inaugurazione dell’esposizione “La Grande Guerra nell’arte di Guido Calori”. L’abbazia San Nicolò alle 21 farà da cornice allo spettacolo teatrale “Il mistero di Jacopone”, per la regia di Beppe Chierici. La serata di sabato si concluderà alle 22,15 in piazza San Francesco con “Bannum provocatio”, lettura dei bandi di sfida tra i due rioni. Da segnalare che il Moto Club San Gemini ha organizzato la mostra dal titolo: “Iodaracing, una storia ternana nel mondo”, dedicata al team di Giampiero Sacchi. L’inaugurazione si terrà sabato, alle 19, a palazzo Zanassi.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Web Designer: Stefano Ferri - www.StefanoFerri.net